Cinefigli

Posted on dicembre 9, 2008. Filed under: Cultura | Tag:, , |

Questa rubrica è per i cinefigli. I cinefigli sono i figli dei cinefili. Come accade in molti campi con questa generazione, i cinefigli non sono per certi versi all’altezza dei padri: non hanno visto tutti i film che hanno visto quelli, spesso non li hanno visti neanche in una sala cinematografica, e anche i film non sono più quelli di un tempo.

cinema1Ai tempi dei cinefili, Truffaut, Hitchcock, Lang e Rossellini erano vivi. Oggi i cinefigli al massimo  si coccolano Manoel De Oliveira, che proprio dopodomani compie cent’anni. I cineclub hanno chiuso. I cinefigli i film li scaricano da internet, pregando di stare scaricando una copia buona. Li scaricano un po’ a caso, seguendo i consigli degli amici, o qualche dritta del Morandini (inteso il dizionario dei film). Le riviste di cinema infatti hanno perso lo smalto di un tempo. La critica non divide più i cinefili in gruppi ostili l’uno all’altro (meglio Hawks o Huston? pro o contro il carrello di Kapò?). Oggi i cinefigli danno quasi la stessa importanza ai giornalisti e alle critiche del pubblico. Anche perchè, essendo più poveri dei cinefili, i cinefigli ci pensano due volte prima di spendere 7 euri per andare a vedere un film che magari non gli piace.

Ecco, i 7 euri sono praticamente in banca se andate a vedere “La felicità porta fortuna” di Mike Leigh. Grande film, mi è piaciuto un sacco (un cinefiglio dice sempre chiaramente se un film gli è piaciuto). Mike Leigh è un regista inglese, l’ultima volta che ho visto una sua foto mi sa che viaggiava verso la sessantina, dovrebbe essere un contemporaneo di Ken Loach, penso si conoscano anche, solo che Leigh, rispetto a Loach, ha meno l’ansia di fare discorsi. Non vuole dimostrare teoremi: i personaggi di Leigh si limitano a vivere. Come Poppy, la protagonista di questo film, una maestra single, trentenne, che divide l’appartamento a Londra con un’amica, ed è più o meno sempre di buonumore.

I film di Mike Leigh che mi piacciono di più, oltre a questo, sono (dritte per lo scaricamento): “Dolce è la vita” (1990), dove recita anche sua moglie Alison Steadman, che potrebbe essere Poppy da grande, e “Ragazze” (1997), con la grandissima Katrin Cartlidge.

Valerio

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: