CINEFIGLI 4 – THE MILLIONAIRE

Posted on marzo 1, 2009. Filed under: Uncategorized | Tag:, , |

The Millionaire (Titolo originale Slumdog Millionaire) è un filmone; un film dalla A alla Z. È un film d’amore, un film sociale, un film drammatico ed una commedia.

Ero andato a vederlo con un’amica una settimana prima della premiazione degli Oscar, prima cioè che facesse il pieno di 8 statuette, e subito avevamo avuto la percezione di trovarci di fronte ad un film speciale. Anche il pubblico era inaspettatamente numeroso per un cinema d’essai, e qualcuno è tornato alle pose degli agli anni 80 ed è rimasto in sala a rivederselo.

I giovani attori di The Millionaire alla serata degli Oscar 2009

I giovani attori di The Millionaire alla serata degli Oscar 2009

La vicenda narrata è quella di un ragazzo indiano, Jamal, cresciuto nelle periferie di Mumbai che partecipa ad un quiz televisivo “Who wants to be a millionaire?”. Attraverso una serie di flashback ci viene raccontata la sua storia attraversata da violenza e crudeltà di vario genere: la morte della madre ad opera di gruppi musulmani violenti, lo sfruttamento di bambini per accattonaggio, il tradimento del fratello e l’impossibilità di stare con la bambina/ragazza amata che è nelle mani della malavita locale. Nonostante attorno a lui si moltiplichino i vizi, Jamal riesce a scegliere la rettitudine e, in un modo che è possibile solo nei film, dopo incredibili vicissitudini riesce ad riincontrare Latika la ragazza che ama, la quale, ovviamente, non solo è bellissima, ma ricambia il suo amore. Tutto come dovrebbe essere, insomma. Il piacere del film, tuttavia, riposa anche nei colori e nelle musiche che ci offre e che ci portano con forza nel contesto indiano. La colonna sonora è di Allah Rakha Rahman, uno dei più grandi compositori indiani di soundtracks.

Il film, però non è indiano, bensì una coproduzione anglo-americana: il regista è Danny Boyle, lo stesso di Trainspotting. Pare, tra l’altro, che molti indiani non abbiano apprezzato l’immagine che dà dell’India perché sembra che sia popolata solo da delinquenti e che il meglio che ti possa capitare se aiuti un amico, è che questi ricambi accoltellandoti. Io credo che bisogni lasciare i film nello spazio dell’arte, in grado cioè di parlare alla realtà ma che non devono essere confusi con essa. Questo film è una favola ben realizzata, portatrice di valori che emozionano sia in occidente che in oriente. Viviamola così.

Marco

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

2 Risposte to “CINEFIGLI 4 – THE MILLIONAIRE”

RSS Feed for RICOSTITUENTE Comments RSS Feed

Una precisazione interessante che ho verificato di persona… nella scena dell’attacco alla baraccopoli la frase “They are Muslims, get them” è stata erroneamente tradotta con “scappiamo sono musulmani” nella versione italiana. Infatti come suggeriscono i nomi dei protagonisti, Jamal e Salim, i musulmani sono loro e non chi li attacca…

Il film è davvero bellissimo, delicato e toccante, con un ottimo ritmo e una narrazione davvero ben strutturata. Non so se sia o meno un ritratto fedele dell’India, certo mostra una parte di una realtà che non credo sia in discussione.. al di là dell’aspetto sociologico, direi che è anche un film sulla forza della speranza nel destino.. it is written…
se non l’avete fatto ANDATELO A VEDERE!!!

sono proprio daccordo con te…anche se alcune scene mi hanno fatto letteralmente saltare sulla sedia per la violenza.
marghe


Where's The Comment Form?

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: