IL LIMITE DI MANDATI IN POLITICA

Posted on maggio 6, 2009. Filed under: Attualità e politica, Uncategorized | Tag:, , |

Ernesto Galli della Loggia ha lamentato, in un articolo pubblicato sul Corriere della Sera, l’esistenza di una norma che impone il limite di due mandati per l’elezione a sindaco o a presidente di provincia. Dall’articolo si evince che, secondo l’autore, essa impedirebbe a bravi amministratori di continuare a dare il loro contributo alle città o province in cui operano.

La norma in questione è l’art. 51, comma II, del Decreto Legislativo n. 267/00 (Testo Unico sugli Enti Locali): “Chi ha ricoperto per due mandati consecutivi la carica di sindaco e di presidente della provincia non e’, allo scadere del secondo mandato, immediatamente rieleggibile alle medesime cariche.”

Contrariamente a Galli della Loggia, ritengo che la norma sia giusta e che dovrebbe essere estesa a ogni carica elettiva, per i seguenti motivi:

a) dieci anni sono sufficienti per portare avanti un progetto politico (che eventualmente potrà essere completato da altri);

b) le qualità e le caratteristiche che hanno garantito una buona capacità di lettura della società in un dato momento storico non è detto che la garantiscano anche dieci anni dopo, anzi spesso non la garantiscono;

c) il limite è di due mandati consecutivi, non in generale; una pausa può evitare il distacco dalla realtà che il ricoprire a lungo una posizione spesso comporta;

d) il bravo sindaco o presidente di provincia potrà, dopo dieci anni, essere un bravo assessore nell’ambito che più gli è consono o potrà dare il suo contributo in altri organismi politici o nella società civile;

e) la limitazione dovrebbe essere di stimolo per il buon amministratore (e per i partiti) ad impegnarsi anche per aiutare la crescita di nuove generazioni di amministratori.

E’ debole l’argomento per cui il limite di due mandati indurrebbe il bravo amministratore a distrarsi cercando un’altra collocazione: se l’amministratore fa politica per il proprio tornaconto, o non è un bravo amministratore, o si guarda intorno anche se non esistono limiti per le candidature…

Secondo Galli della Loggia, “che la regola dell’ ineleggibilità sia sbagliata, è dimostrato dal fatto che nessuno ha mai pensato di applicarla dove, se quella norma fosse sensata e fondata, dovrebbe, allora, essere applicata per primo, e cioè alla carica di parlamentare”. Io dico invece che la fondatezza della norma sta anche nel fatto che non vi è analoga previsione per la carica di parlamentare. Quest’ultima, per ovvie ragioni di carattere economico, è generalmente più ambita di quella di sindaco, per cui chi la ricopre è restio a rinunciare a priori a possibili rielezioni e, di conseguenza, non legifera in tal senso.

Nel corso degli anni, peraltro, il possibile limite di mandati per i parlamentari è stato più volte affrontato nel dibattito politico, anche se poi sempre accantonato.

In assenza di una normativa in proposito, alcune forze politiche si sono autoregolamentate. Il Partito Democratico ha limitato a tre il numero di mandati che un proprio iscritto può ricoprire nel parlamento nazionale o in quello europeo e a due il numero di mandati che possono essere ricoperti in cariche monocratiche o esecutive (art. 22 dello Statuto del PD).

Per il Partito Democratico del Veneto il limite di due mandati vale anche per il parlamento nazionale e quello europeo, oltre che per il consiglio regionale (art. 7 dello Statuto del PD Veneto).

Se poi è vero, come scrive Galli della Loggia, che negli altri Stati non ci sono norme limitative al numero dei mandati e che negli Stati Uniti ci sono senatori che sono lì da 40 anni, è però anche vero che l’immobilismo sociale che c’è in Italia non c’è da nessun’altra parte. In Gran Bretagna, un quarantenne può diventare Primo Ministro, negli Stati Uniti può già pensare alla presidenza, in Italia, anche se in possesso di titoli e curriculum rilevanti, è generalmente considerato dagli apparati di partito un giovane di cui si dovrà tenere conto al momento del ricambio generazionale…

Raffaele

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: