LE FONDAZIONI DI COMUNITA’

Posted on luglio 18, 2009. Filed under: Attualità e politica, Cultura | Tag:, , |

La fondazione è un ente deputato alla destinazione di un patrimonio privato a un determinato scopo di pubblica utilità.

Lo scopo delle fondazioni di comunità è il miglioramento della qualità della vita della comunità di riferimento, tramite il rafforzamento dei legami solidaristici tra coloro che vivono e agiscono nel territorio.

Esse operano ideando progetti da sviluppare in partnership con altri soggetti, oppure erogando contributi per la realizzazione di iniziative meritevoli nate nella comunità.

In Italia, negli ultimi dieci anni, il fenomeno delle fondazioni di comunità è cresciuto fortemente grazie all’impulso delle fondazioni ex bancarie, prima tra tutte la Fondazione CA.RI.P.LO..

Le fondazioni ex bancarie hanno scommesso sulle fondazioni di comunità, investendo in strutture che, grazie a un maggiore radicamento nel territorio, dovrebbero nel tempo far crescere la cultura della donazione nei cittadini e gradualmente garantire una maggiore incisività nella promozione della società civile e del capitale umano.

Solitamente le fondazioni di comunità italiane hanno una dimensione territoriale che coincide con la provincia, anche se non mancano significative eccezioni.

Ad esempio, la Fondazione di Venezia, ex CA.RI.VE., ha favorito la nascita di quattro fondazioni di comunità nel territorio della provincia di Venezia: la Fondazione Clodiense (Chioggia), la Fondazione Santo Stefano (Portogruaro), la Fondazione Terra d’Acqua (San Donà di Piave) e la FondAzione Riviera – Miranese.

Quest’ultima è dotata di una struttura particolare, in quanto è una fondazione di partecipazione.

La fondazione di partecipazione è un soggetto in cui si fondono gli elementi propri delle fondazioni (patrimonio destinato a uno scopo dal fondatore e immutabilità dello scopo) con elementi propri delle associazioni (valorizzazione dell’elemento personale con la possibilità di adesione, da parte di soggetti pubblici o privati, in momenti successivi a quello di formalizzazione dell’atto costitutivo).

Essa appare particolarmente adatta, proprio per la sua struttura aperta, a favorire e incrementare l’adesione al progetto da parte dei soggetti pubblici e privati presenti nel territorio.

E’ il modello di fondazione più idoneo a sviluppare una collaborazione tra pubblico e privato che riesca a superare i limiti del pubblico, economici e spesso organizzativi, e del mercato, che privilegia il profitto, favorendo così l’attuazione del principio di sussidiarietà orizzontale di cui all’art. 118 della Costituzione.

Non solo, il cittadino, con la sua adesione, ha la possibilità di cooperare nel definire gli interventi che incidono sulle realtà sociali a lui prossime.

Raffaele

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Una Risposta to “LE FONDAZIONI DI COMUNITA’”

RSS Feed for RICOSTITUENTE Comments RSS Feed

Grazie Raffaele, non conoscevo la Fondazione Riviera Miranese, e mi sono subito messo alla ricerca. Molto interessante!
A presto.
Al


Where's The Comment Form?

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: