Alex Langer, il viaggiatore leggero

Posted on gennaio 8, 2009. Filed under: Ambiente, Pace, Politica | Tag:, , , |

Volendo finalmente leggere vecchi libri, comprati per un impulso momentaneo, in anni anche lontani, e mai letti, mi accorgo che i primi due autori che pesco, Danilo Dolci e Alex Langer, si sono battuti per idee che sono anche le idee alla base di Ricostituente. Pace, non violenza, convivenza, cooperazione, difesa dei più deboli. Per questo forse si potrebbero chiamare Dolci e Langer “padri ricostituenti”. E in futuro riscoprirne altre, di queste figure, magari un po’ defilate, che hanno condotto lotte silenziose, o anche rumorose, che ci aiutino a ricostruire un’idea di vita e di società diverse.

Il viaggiatore leggero di Alex Langer

Il viaggiatore leggero di Alex Langer

Il viaggiatore leggero (Il viaggiatore leggero : scritti 1961-1995 / Alexander Langer ; a cura di Edi Rabini – Palermo : Sellerio, 1996 – 332 p. ; 20 cm. – Fine secolo ; 6) raccoglie interventi e articoli che Langer (nato nel 1946 e morto nel 1995) ha scritto nel corso di una vita, in ordine cronologico e divisi per capitoli. E’ così possibile seguire l’evoluzione del pensiero di Langer insieme con l’evoluzione della sua vita. Dall’impegno per la convivenza di persone di madrelingua italiana e tedesca in Alto Adige ai movimenti verdi negli anni’80, alle guerre in ex-Jugoslavia e in Palestina. Langer era un uomo politico sempre chiaro nella sua argomentazione, mai ideologico. Non presidiava il territorio, ma si muoveva libero tra i confini e per questo, libero e senza padrone, era capace di vedere più lontano. Provate a leggere le sue pagine sull’Alto Adige e sull’ex-Jugoslavia, alla luce di quanto sta accadendo a Gaza, e ne ricaverete una chiave di lettura illuminante. Per esempio in un articolo del 1992 sulla situazione in ex-Jugoslavia scrive che “siamo in una situazione in cui chiunque voglia rivendicare torti subiti in passato abbia molte ragioni per farlo”, in cui non sia da rivendicare “un ideale forte”, ma bensì “uno di quegli ideali che incarnino di più una sapienza del vivere, delle condizioni vivibili” (pag. 249).

Su Alex Langer un sito internet molto bello è quello della Fondazione Alex Langer. Vi si trovano delle belle biografie, una bibliografia, scritti di e su Langer, immagini, progetti.

Valerio

Annunci
Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Danilo Dolci, un bravo maestro

Posted on dicembre 1, 2008. Filed under: Cultura | Tag:, , , |

Di questi tempi, così un po’ bui, mi è venuta voglia di leggere Danilo Dolci (1924-1997, trovate una sua biografia in Wikipedia).

Danilo Dolci

Danilo Dolci

Il libro è “Inventare il futuro”, del 1972 (ecco la descrizione catalografica che ho trovato in Internet Culturale, dove potete verificare se qualche biblioteca vicino a casa vostra possiede il libro: Inventare il futuro / Danilo Dolci – 3. ed. ampliata – Bari : Laterza, 1972 – 212 p. ; 18 cm. – Tempi nuovi ; 6). E’ il primo libro che leggo di Dolci e ne ho tratto giovamento! Sono 212 pagine, e questi sono i titoli dei capitoli:

Ciò che ho imparato
Ai più giovani
Cosa è pace?
Dalle vecchie strutture alle nuove
Per inventare il futuro
Appunti (e variazioni) sull’esperienza della pressione di cinquanta giorni
Per una rivoluzione nonviolenta
Una complessa strategia
Proposte per l’approfondimento specifico dell’iniziativa antifascista

Nella premessa Dolci scrive: “…tendo qui a fare il punto della mia esperienza dopo vent’anni di lavoro in Sicilia.” E il punto non è tanto una rievocazione biografica, ma piuttosto una ricapitolazione di alcune idee che Dolci si è venuto facendo con e sull’esperienza pratica di lotta. Niente parole ma azione, insomma, o, meglio: parole che si fondano sull’azione. Scrive ancora Dolci: “La maggiore difficoltà? L’enormità del lavoro che ci aspetta. E’ vero che per procedere dobbiamo sapere di massima dove andare, ma le indicazioni particolari ed il come esatto, si scoprono strada facendo”. Una buona dritta, per cominciare.

Valerio

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...